Piste ciclabili: Rodano e Pioltello si associano per richiedere i fondi europei


BICIIn questi giorni l’attenzione dell’opinione pubblica è richiamata dagli elevati livelli di inquinamento atmosferico nella Pianura Padana e in molti centri urbani del resto d’Italia.

L’aria inquinata costituisce un pericolo per la salute e pertanto occorre agire rapidamente con misure efficaci e durature.

Incentivare la mobilità ciclabile per gli spostamenti quotidiani è sicuramente una delle misure necessarie da mettere in atto, al fine di ridurre l’uso delle automobili e conseguentemente migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.

È anche per tale motivo che in data 22 dicembre è stata protocollata la richiesta di adesione al bando Regionale POR FESR 2014 – 2020, che concede finanziamenti fino al 70% a fondo perduto per la realizzazione di piste ciclabili.

Il progetto, presentato dai due comuni in forma associata, prevede la realizzazione di circa 8 km di piste ciclabili, in grado di connettere tra loro le singole municipalità sino a generare itinerari continui di lungo raggio.

Il costo complessivo dell’intervento è pari a € 2.176.564 di cui € 1.337.150 da investire nel Comune di Pioltello con un contributo massimo a fondo perduto pari ad € 921.550 e € 839.414 da investire nel Comune di Rodano con un contributo massimo a fondo perduto pari ad € 578.450.

MAPPASe l’intervento proposto venisse finanziato, si potrà finalmente porre rimedio alla mancata realizzazione delle ciclabili in occasione dei i lavori di riqualificazione della Rivoltana eseguiti da BREBEMI. La proposta progettuale trasmessa contiene infatti, oltre al completamento dei percorsi esistenti all’interno dei nuclei abitati, i collegamenti tra i due comuni e quelli con il Passante Ferroviario di Pioltello.

Aggiudicarsi il contributo non sarà semplice in quanto i fondi disponibili sono sempre meno, mentre le richieste dei Comuni aumentano sempre più. Ma in momenti come questi, dove le risorse economiche scarseggiano, la partecipazione ai bandi di finanziamento è l’unico mezzo per trovare i fondi necessari alla realizzazione di tali opere.

Questo è il quarto bando a cui Rodano aderisce, con risultati sino ad ora BANDIERAdecisamente positivi: ricordiamo il bando per l’aggiudicazione di una delle 12 case dell’acqua installate nell’area Expo, quello per la riqualificazione della scuola primaria di Millepini dove il nostro progetto è stato ammesso a finanziamento e siamo in attesa che il Governo stanzi le risorse promesse, infine quello per la riqualificazione dei fontanili, laddove proprio nei giorni scorsi è arrivata la notizia che il progetto presentato in collaborazione con il consorzio Villoresi, è stato ammesso a finanziamento.

Entro aprile si saprà se il progetto delle ciclabili sarà tra quelli ammessi a contributo. Per ora non possiamo far altro che incrociare le dita!!!

la Redazione © RIPRODUZIONE RISERVATA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: