Un 25 Aprile all’insegna dell’unità


25 aprile 2012Un 25 Aprile, quello di quest’anno, all’insegna dell’unità del paese. Poca gente, come al solito, ma ben rappresentativa di tutte le componenti rodanesi (istituzioni, forze politiche, liste civiche ed associazioni). Siamo oramai abituati a considerare il 25 Aprile la festa di tutti. Festeggiata anche da coloro la cui progenie politica deriva da quelle forze che il 25 Aprile del 1945 sono state sconfitte. La manifestazione è stata aperta dal discorso di Adriano Alecchi, vicepresidente dell’Associazione Combattenti e Reduci di Rodano e organizzatrice della manifestazione. Il presidente dell’associazione, Giuseppe Carminati, a cui la redazione di RodanoNews porge i migliori auguri di pronta guarigione, non ha potuto presenziare alla manifestazione per motivi di salute.

E’ stato nel discorso di apertura del sindaco Comaschi che questo spirito di unità si è maggiormente evidenziato. Un discorso appassionato ed alto, citando Don Luigi Sturzo sull’importanza della libertà come elemento vitale e prezioso bene comune. Una sintesi di ideali e valori condivisi.

La manifestazione si è conclusa con un pranzo nei locali dell’oratorio di Lucino.

Ci auguriamo che un po’ dello spirito del 25 Aprile continui ad ispirarci anche per il resto dell’anno.

RodanoNews © RIPRODUZIONE RISERVATA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: